Cuba, 50 anni fà Fidel conquistava l’Havana   5 comments


Postando questo video, voglio ricordare l’anniversario della rivoluzione cubana, ke 50 anni fà prendeva il via dall’Habana, dirigendosi verso 1 vittorioso futuro, ancora attuale a tutt’oggi ! Infatti nel Gennaio del 1959, i ribelli “barbudos” guidati da Fidel Castro, con la preziosa alleanza del mitico eroe Che guevara, detronizzarono il dittatore Fulgencio Batista ke aveva spadroneggiato nell’isola nei 7 anni precedenti alleandosi con gli States x ogni sorta di malaffare internazionale ! Oramai da 1 anno, il potere a Cuba è passato di mano al fratello di Fidel, Raul Castro ke porta avanti gli stessi ideali ke mossero tutta la popolazione allora così come ora, ad opporsi ad 1 regime assolutista ed a rifiutare l’appoggio americano, assieme a tutti i suoi compromessi, restando 1 dei poki Stati a non cedere ai Loro ricatti ed Io non posso ke ammirarli x questo, stringendomi idealmente a Loro in 1 abbraccio collettivo x sentirmi ank’Io parte integrante della Loro “revoluciòn” al grido di :”Hasta la victoria siempre”… !   (vedere in precedenza in : Intrattenimento : “Cannes : l’ombra lunga del Che sulla Croisette” !)

Citazione : 

Cuba, 50 anni fà Fidel conquistava l’Havana (clik su foto)


La Rivoluzione compie mezzo secolo !!!

Annunci

Pubblicato 10 gennaio 2009 da Fiore-SanRemo in Notizie e politica

5 risposte a “Cuba, 50 anni fà Fidel conquistava l’Havana

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Hasta la victoria siempre….vai ad intaccare qualcosa che mi emoziona tantissimo. Cuba è resistita e resiste (purtroppo credo ancora per poco, perchè oramai non ce la fanno più) ed è in queste condizioni per colpa che il 25 aprile 1961 gli Stati Uniti decretarono un embargo totale verso Cuba, costringendo l\’isola a dipendere economicamente dall\’Unione Sovietica….poi il tempo passa e nonostante io sia una fedelissima del Che, riporto un articolo che avevo letto dalle due facce così ognuno può trarre la sua opinione: "Eloy Gutierrez Menoyo ha fatto la rivoluzione con Castro. Oggi però è un dissidente politico. “Il problema di questo paese non è solo l’embargo americano, sono i tanti embargo che esistono in questo paese: l’embargo sulla cultura, l’embargo sulle scelte professionali, sulla libertà di frequentare chi si vuole, l’embargo su tutto, sulla creatività dei cubani”. Alle accuse di reprimere le libertà individuali, i sostenitori del regime rispondono snocciolando gli indicatori socio-economici, come il tasso di alfabetizzazione del 99,8 per cento. Tra questi c‘è l’ex combattente rivoluzionario, Julio Antonio Herrera Perez. “Se oggi possiamo dire che il nostro è un popolo civilizzato, che a Cuba non ci sono mendicanti, che non c‘è miseria, che tutti sono capaci di leggere e di scrivere, che l’assistenza medica è a disposizione di tutti, così come l’istruzione, queste sono cose che gli imperialisti americani non possono avere”. Eppure, è proprio il richiamo del benessere americano che spinge migliaia di cubani a lasciare l’isola su imbarcazioni di fortuna, pronti a rischiare la propria vita per cercarne un’altra che i rivoluzionari non hanno mai conosciuto. “Chi ha fatto la rivoluzione adesso è vecchio e non capisce che ciò di cui il paese ha davvero bisogno è una nuova rivoluzione. Dovrebbero fare spazio alle nuove generazioni, a quelli che hanno la consapevolezza e l’energia per attuare questa nuova rivoluzione”. Per i cubani si è appena chiuso un anno difficile. L’isola non è risparmiata dalla crisi internazionale e Raul castro ha già annunciato una politica di austerità per il 2009. "La mia opinione per riportarla ai giorni nostri è: vero forse che Cuba non resisterà a lungo e forse dovrebbe aprirsi, ma l\’aprirsi cosa comporterà, una forbice che si allargherà sempre più e in questa grandezza la gente comune sarà sempre più povera…..vedi paesi occidentali, vedi tasso di disoccupazione, vedi che non si arriva a fine mese, vedi la sanità come è conciata e chi non ha i soldi per quella privata……vedi…..speriamo in Obama!

  2. Vabbè ragazzi, mi fà piacere ke siate discordanti, così mi alimentate la discussione nel blog e poi, sinceramente, non ne dubitavo !!!

  3. "que viva fidel" hasta la victoria siempre….ciao fiore 6 1 meraviglia.

  4. Mi spighi come si fa ad essere solidali ad un regime dittatoriale che ha affamato e continua ad affamare dopo 50 anni il proprio popolo negando elementari diritti civili e poi parliamo di civiltà. Mah!

  5. Infatti sono i comunisti come Castro e Che Guevara ad aver mandato il mondo a scatascio.Siamo nel 2009 e guarda la Russia come vive ancora grazie al comunismo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: